Seguici sui social:

FAD sincrona - BRCA E OLTRE: NUOVI BERSAGLI, VECCHI CONFINI

  • 24 Feb 2022
GRATUITO
Numero crediti assegnati4.2
Categorie con ECM Medico Chirurgo (Chirurgia generale, Genetica medica, Ginecologia e ostetricia, Oncologia), Psicologo (), Biologo, Infermiere
Presidente del congressoProf. Giovanni Scambia (Direttore della Scuola Class)
Segreteria ScientificaProf.ssa Domenica Lorusso (Responsabile scientifico)
Segreteria organizzativaMolipharma s.r.l.
Categorie con ECM Disponibilità Prezzo € (IVA ESCLUSA)
Medico Chirurgo
Posti disponibili GRATIS REGISTRATI
Psicologo
Posti disponibili GRATIS REGISTRATI
Biologo
Posti disponibili GRATIS REGISTRATI
Infermiere
Posti disponibili GRATIS REGISTRATI

ATTENZIONE: è necessario per l'iscrizione seguire correttamente la procedura, che prevede l'inserimento dei dati in una minianagrafica e prosegue con la compilazione del format di dettaglio. L'iscrizione potrà ritenersi confermata a seguito della comunicazione da parte del provider


RAZIONALE


In accordo a quanto raccomandato dalle principali società scientifiche internazionali, il test BRCA dovrebbe essere integrato nel percorso diagnostico e terapeutico dei pazienti affetti dai tumori dello spettro BRCA al fine di individuare strategie terapeutiche personalizzate sempre più appropriate ed efficaci. Negli ultimi anni, grazie alle sempre maggiori evidenze scientifiche, si è assistito all’ implementazione dell’esecuzione del test BRCA nei pazienti affetti da carcinoma ovarico, mammario, pancreatico e prostatico. Numerose evidenze scientifiche indicano chiaramente che la presenza di varianti patogenetiche nei soggetti portatori aumenta sensibilmente il rischio di sviluppare alcuni tipi di tumori BRCA-correlati. Si stima, inoltre, che circa il 30% dei casi di carcinoma ovarico sieroso, il 10% circa dei carcinomi della mammella e il 4-5% di tutti i casi di carcinoma pancreatico siano riferibili alla presenza di varianti patogenetiche dei geni BRCA1 e BRCA2. La presenza di tali alterazioni implica non solo specifici programmi di prevenzione nei soggetti sani ma, grazie allo sviluppo di farmaci a bersaglio molecolare, come gli inibitori di PARP, può orientare il clinico verso la scelta di terapie mirate nei pazienti affetti da differenti tumori BRCA-relati. Il corso, attraverso il confronto di differenti figure specialistiche, si propone di fornire un approfondimento dei dati molecolari, clinici a supporto delle indicazioni terapeutiche dei PARP inibitori in diverse neoplasie ed un focus sulle strategie di riduzione del rischio nei soggetti portatori di mutazione BRCA. 


Medico Chirurgo
Psicologo
Biologo
Infermiere